Il patto per la salute

Il patto per la salute. Eppure un progetto organico di interventi sulla sanità è stato concordato con la conferenza delle regioni ed approvato nel luglio del 2014: Il PATTO PER LA SALUTE. Questo definiva un progetto organico fatto di oltre cento interventi, una adeguata copertura finanziaria che doveva servire ad attuare una reale riorganizzazione dei servizi, dagli ospedali al territorio. All?interno del patto era prevista la rinegoziazione dell?ACN per la medicina generale al fine di adottare le misure necessarie alla riorganizzazione delle cure sulla base delle Associazioni Funzionali Territoriali e delle Unità Complesse delle Cure Primarie previste dalla legge 183/ 2013 ( Balduzzi). Ora il ?Patto per la salute ? viene rimesso in discussione, sia per i consistenti tagli alle risorse destinate alla sanità ed alla sua realizzazione, sia perché delle misure attuative previste ne risulta attuata una parte irrilevante. Mancano all?appello atti importanti quali la riorganizzazione dei ticket sanitari, la definizione dei nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) oltre alle misure di riorganizzazione delle cure territoriali già citate. Tutti atti che erano previsti entro il marzo scorso. Dunque stanno venendo meno le premesse del progetto organico, sia finanziarie che normative. Si rischia che il Patto diventi un? ennesima lista di buone intenzioni, da nascondere nel cassetto. Allegato 2 . Intesa riduzione FSN 2015

Documenti allegati